Scioglilingua Italiani

Elenco scioglilingua italiani

 

  1. Tre tigri contro tre tigri.
  2. Nove navi nuove navigavano.
  3. Due tazze strette in due strette tazze.
  4. A quest’ora il questore in questura non c’è.
  5. Sopra quattro rossi sassi quattro grossi gatti rossi.
  6. Sette zucche secche e storte stanno strette dentro al sacco.
  7. Con la tazza un mezzo pazzo vuota il pozzo del palazzo.
  8. Li vuoi quei kiwi? E se non vuoi quei kiwi che kiwi vuoi?
  9. Sopra la panca la capra campa, sotto la panca la capra crepa.
  10. Andavo a Lione cogliendo cotone, tornavo correndo cotone cogliendo.
  11. Sopra il palazzo c’è un cane pazzo, date un pezzo di pane a quel povero pazzo cane.
  12. Stanno stretti sotto i letti sette spettri a denti stretti.
  13. Se oggi seren non è, doman seren sarà, se non sarà seren si rasserenerà.
  14. Trentatré trentini entrarono a Trento, tutti e trentatré  trotterellando.
  15. Vedo un ragno nel suo regno che lavora con impegno e uno gnomo che fa il bagno con un cigno nello stagno.
  16. Al pozzo dei pazzi una pazza lavava le pezze. Andò un pazzo e buttò la pazza con tutte le pezze nel pozzo dei pazzi.
  17. Eva dava l’uva ad Ava, Ava dava le uova ad Eva, ora Eva è priva d’uva mentre Ava è priva d’uova.
  18. A che serve che la serva si conservi la conserva se la serva quando serve non si serve di conserva?
  19. Ho in tasca l’esca ed esco per la pesca, ma il pesce non s’adesca, c’è l’acqua troppo fresca.
  20. Apelle figlio d’Apollo fece una palla di pelle di pollo, tutti i pesci vennero a galla per vedere la palla di pelle di pollo fatta da Apelle figlio d’Apollo.
  21.  Scopo la casa, la scopa si sciupa; ma, se non scopo sciupando la scopa, la mia casetta con cosa la scopo?
  22. Tito, tu m’hai ritinto il tetto, ma non t’intendi tanto di tetti ritinti.
  23. Filastrocca sciogligrovigli con la lingua ti ci impigli ma poi te la sgrovigli basta che non te la pigli.
  24. Sotto un cespo di rose scarlatte offre il rospo té caldo con latte. Sotto un cespo di rose paonazze tocca al rospo sciacquare le tazze.
  25. Il cuoco cuoce in cucina e dice che la cuoca giace e tace perché sua cugina non dica che le piace cuocere in cucina col cuoco.